Focus on

APPROFONDIMENTI SULLA
GESTIONE D'IMPRESA.

I manager Percinque hanno raccolto qui alcuni approfondimenti sui temi più attuali nell’ambito della gestione d’impresa e del change management: il loro punto di vista e il loro approccio alle sfide sempre nuove che pone il mercato.

Riorganizzazione aziendale

L’importanza dell’assetto organizzativo per la messa in pratica della strategia aziendale

Spesso le aziende assumono un assetto che deriva dalla loro storia e dalle sfide che hanno dovuto affrontare, ma non è più adatto o non è cosi efficace nel contesto attuale. Noi manager, grazie ad un occhio esterno che non sia assuefatto dalle evoluzioni interne, riusciamo ad analizzare le dinamiche aziendali, la forma organizzativa e a suggerire l’organizzazione più idonea a raggiungere i traguardi obiettivo. Spesso gli organigrammi aziendali non riflettono le vere responsabilità e i reali riferimenti, spesso non si valutano le responsabilità e la decisione ultima ritorna nella persona dell’imprenditore che si trova a dover rivestire tutte le cariche per mancanza di riferimenti chiari all’interno della sua organizzazione: un’organizzazione che quindi viene appiattita verso il basso invece che alzare il livello di spinta, competenza e responsabilizzazione.

Un esempio concreto

In un recente progetto che abbiamo seguito, ogni piccola decisione comportava la riunione delle figure chiave aziendali per la condivisione della soluzione da adottare, perché nessuno all’interno del gruppo aveva il coraggio o era stato investito della responsabilità di decidere. Pensate a quante ore spese a decidere collegialmente. Sicuramente il modello era interessante perché portava ad un gran livello di condivisione, ma spesso questo era più sintomatico di deresponsabilizzazione. E legato a questo c’erano organigrammi mancanti, incertezza sui ruoli e quindi deleghe e ambiti decisionali. Il risultato erano appunto 4-5 persone coinvolte per una decisione che in ultimo cadeva nelle mani dell’imprenditore.

Comprendere l’organizzazione aziendale

Di primaria importanza quindi capire quali siano in azienda le funzioni essenziali, l’organizzazione all’interno di queste, le attività in carico e le responsabilità di ogni persona al suo interno.

Ma gli organigrammi, gli assetti organizzativi non hanno la loro efficacia se le persone non si sentono addosso il loro ruolo e quindi sono demotivate. Spesso troviamo persone incaricate di attività e responsabilità che non sono parte della loro indole, oppure che non hanno capito quali siano le aspettative al loro incarico.

L’importanza delle persone

La nostra storia parte alla fine degli anni novanta da General Electric, multinazionale modello di sviluppo manageriale e di sviluppo organizzativo. Una cosa abbiamo imparato da quella esperienza: il valore dell’azienda sono principalmente le sue persone, un’azienda di valore è quell’azienda che individua e sviluppa i suoi talenti. Dopo quell’esperienza abbiamo anche capito che il talento non è un valore assoluto, ma molti hanno talento. Tuttavia questi talenti non vengono sempre sfruttati. L’insegnamento di questi anni è stato che molto si può ottenere in azienda con semplici ma anche impegnative riorganizzazioni che mirano a: comprendere le persone, le loro motivazioni e le loro attitudini; allineare i ruoli e gli incarichi alle aspirazioni del personale, alle loro competenze, ma soprattutto alla loro indole.

Individuare e valorizzare leadership e indole personale

Molto spesso si trovano dei gran tecnici a capo di organizzazioni, imbarazzati nel coprire il loro ruolo, inefficaci nella conduzione della squadra con un esito di frustrazione loro e dei colleghi. Questa situazione si genera tipicamente perché a capo di un’organizzazioni si scelgono le persone più competenti, quelli dalla maggior competenza tecnica, che in diversi casi non hanno capacità di leadership.

In altri ancora si trovano giovani ragazzi che vengono tenuti operativi come piccoli soldati, senza essere considerati in decisioni strategiche e di trasformazione, quando, se valorizzati e resi partecipi, sono in grado di sprigionare idee nuove ed un’immensa energia: bisogna essere in grado di vederli, dare loro fiducia e motivarli per far sbocciare il loro talento.

I risultati concreti della riorganizzazione aziendale

I risultati sono incredibili e vi riempiono di gioia perché vedere persone maturare, persone essere soddisfatte del loro ruolo nell’organizzazione e a loro agio, essere rilassate e piene di entusiasmo sono il raggiungimento del massimo successo di un progetto di trasformazione aziendale. Ed i risultati economico-finanziari sono una conseguenza sicura.

Condividi questo contenuto:

Share on email
Share on whatsapp
Share on facebook
Share on linkedin