Focus on

APPROFONDIMENTI SULLA
GESTIONE D'IMPRESA.

I manager Percinque hanno raccolto qui alcuni approfondimenti sui temi più attuali nell’ambito della gestione d’impresa e del change management: il loro punto di vista e il loro approccio alle sfide sempre nuove che pone il mercato.

Change management

La coerenza tra aspettative e risultati

Immagina di svegliarti una mattina e renderti conto che quel pensiero continuo che provavi da qualche tempo a livello embrionale prende forma in tutta la sua grandezza: i risultati attesi non sono più coerenti con le tue aspettative! Eppure, hai una squadra molto forte che lavora con te tutti i giorni, sei convinto che il tuo prodotto sia apprezzato dalla tua clientela, il servizio che offri ti sembra ineccepibile. Ma i risultati stanno dicendo altro!

Allora cominci a chiederti cosa stia accadendo, perché l’organizzazione che fino a poco tempo fa otteneva delle prestazioni di assoluto primo livello, ora fa molta più fatica.

In cuor tuo, nel tuo intimo, sai che non puoi raccontarti una verità edulcorata, consolatoria. La verità è che qualcosa è cambiato, e tutto ciò che ti circonda non ha fatto altrettanto.

Il mercato cambia rapidamente

Sappiamo che al giorno d’oggi la situazione che vive ogni azienda è molto più articolata e complessa di qualche decennio fa. La velocità con cui evolve il mercato a volte è impressionante, assistiamo ad eventi esogeni capaci di modificare repentinamente regole del gioco che pensavamo fossero scritte nella pietra fino a poco tempo prima. Solo per citare alcuni eventi dell’ultimo ventennio, pensa alla bolla delle società dot-com dei primi anni 2000, all’attentato dell’11 settembre 2001, all’ingresso della Cina nel WTO, alla crisi finanziaria del 2008, al COVID del 2020. Ed ora chiediti: come hanno impattato questi eventi nel tuo business, nella tua azienda? E quanti altri eventi minori sono accaduti, magari per te ancor più impattanti di quelli succitati?

Reagire ai cambiamenti partendo dalle persone

Adoriamo la famosa frase di Charles Robert Darwin che recita: “Non è la più forte delle specie che sopravvive, né la più intelligente, ma quella più reattiva ai cambiamenti”.

Noi siamo convinti, perché lo abbiamo provato e vissuto in varie realtà, che la vera forza di un’azienda siano le persone che ci lavorano, non i macchinari. Una famosa frase dice che se un’azienda viene svuotata dei suoi asset materiali ma le persone rimangono, quell’azienda ripartirà senz’altro, se invece alla stessa azienda vengono tolte le persone e lasciati gli asset materiali, semplicemente muore. Tutto questo per sottolineare che i cambiamenti repentini del mercato vanno gestiti partendo dalle persone, lavorando con esse, coinvolgendole a tutti i livelli, facendo percepire loro che sono la vera forza dell’azienda. La nostra esperienza ci dice che si possono ottenere risultati straordinari anche da persone che fino a poco prima lavoravano nell’ombra, quasi inesistenti agli occhi dei più.

Se ci pensi, un progetto di cambiamento ha come scopo principale riadattare velocemente la tua azienda coerentemente al mercato che cambia, a nuove dinamiche a nuove regole.

Pianificare la transizione

Un progetto di change management tocca diversi aspetti in contemporanea: le persone, i processi, le procedure, le tecnologie, le regole del lavoro, i luoghi di lavoro. Il tutto va correttamente gestito, ci vuole una meticolosa pianificazione, senza trascurare nulla e le persone vanno accompagnate da un punto di equilibrio ad un altro punto di equilibrio attraversando un periodo transitorio a volte non facile.

Esperienza e coraggio: le chiavi di un change management di successo

Gestire il cambiamento implica avere a bordo persone che ci credano, che siano disposte ad affrontare un percorso verso l’ignoto, capaci di abbandonare la propria zona di comfort. Ecco perché all’inizio di un progetto di change management cerchiamo di identificare immediatamente le persone della tua organizzazione che rispondano a quei requisiti, quelle che si entusiasmano all’idea, quelle che definiamo “agenti di cambiamento”. Il tutto senza dimenticare anche le dinamiche di gruppo.

Lo abbiamo affrontato tante volte, ne conosciamo i rischi, conosciamo anche quali siano i fattori di successo ed insuccesso. Ci vuole coraggio, ci devi credere tu per primo, devi dare l’esempio, ci vuole il giusto modo, ci vogliono gli strumenti adeguati.

Condividi questo contenuto:

Share on email
Share on whatsapp
Share on facebook
Share on linkedin